top of page
  • Writer's pictureLuca De Faveri

LA FAUNA DEL SINAI

La penisola del Sinai è una regione geograficamente e climaticamente ospitale per una varietà di animali.


Ovviamente nelle acque del Mar Rosso e del Golfo di Aqaba vivono numerose specie di pesci e altri animali marini, le barriere coralline sono particolarmente ricche di vita con oltre 1.000 specie di pesci e altri animali marini, come mante, polpi e tartarughe marine, in particolare la tartaruga verde e la tartaruga caretta. Queste tartarughe depongono le uova sulla spiaggia del Sinai durante la stagione della riproduzione, e le loro nidiate sono protette dalle autorità locali.





La fauna del Sinai comprende tante altre specie di piccole e grandi dimensioni, oltre a quelle marine il Sinai ha molte specie animali terrestri.

I mammaliferi del Sinai ad esempio, comprendono specie di piccole e medie dimensioni, come la stupenda volpe del deserto, il gatto selvatico, i cammelli e i dromedari.







Uno tra gli animali più inosservati del Sinai è il Camaleonte del deserto (Chamaeleo namaquensis) specie minacciata a causa della distruzione del suo habitat naturale e dell'aumento dell'urbanizzazione nella regione del Sinai. È protetto dalla legge egiziana e dalla Convenzione di Washington sul commercio di specie minacciate di estinzione. Altri rettili comuni del Sinai sono le lucertole, le vipere e i serpenti a sonagli.



La fauna del Sinai include anche diverse specie di uccelli, tra cui il falco pellegrino, il gheppio e il nibbio reale. La regione è anche una destinazione popolare per gli ornitologi, poiché ospita molte specie migratorie durante i mesi invernali.





La regione è anche nota per i suoi branchi di capre selvatiche e pecore, che sono spesso allevate dai beduini del Sinai, i cui fanno uso anche di numerose specie domestiche, come i cavalli, i muli e i asini per il trasporto e il lavoro nella regione.



Ma ovviamente, non e' una sorpresa sapere che ci sono una marea di cani e gatti randagi, che troverete in massa vicino alle zone popolate del Sinai, come Sharm El Sheikh, Nweba e Dahab. Entrambi i gatti e i cani randagi qui possono essere visti come un problema da alcune persone, ma per la maggiore rappresentano una parte importante della vita della città e vengono trattati con affetto e rispetto. Spesso vivono in colonie, dove si prendono cura l'uno dell'altro e si nutrono di cibo lasciato dai turisti o trovato per strada ma spesso sono soli e devono badare a se stessi. Sono animali generalmente magri e spesso hanno il pelo arruffato e sporco a causa delle difficili condizioni in cui vivono. Anche se possono essere timidi con gli estranei, molti di loro sono abbastanza socievoli e potrebbero avvicinarsi ai turisti in cerca di attenzioni o di cibo.


Fortunatamente esistono strutture che aiutano con le sterilizazioni e funzionano anche come canili dove molti i cani e gatti che aspettano anche di essere adottati!




Molti animali del Sinai sono considerati specie minacciate o in pericolo a causa della crescente urbanizzazione e della distruzione dell'habitat, ma la conservazione della fauna del Sinai è una priorità per molti gruppi ambientali e il governo egiziano.

405 views0 comments

Recent Posts

See All

Comments


bottom of page